Speciale E3 2018: il meglio e il peggio secondo Andrea Zanca

In Evidenza Speciali

L’E3 2018 si è ormai concluso da diversi giorni. Arriva il momento di tirare le somme. Da oggi, una volta al giorno, ogni membro della redazione darà il suo parere sulla fiera di videogiochi più importanti dell’anno, stilando una lista di Top e Flop Five in cui elencare i propri giochi o momenti preferiti nel corso dell’evento, ma anche le brucianti delusioni. Cominciamo da Andrea Zanca!

Top E3 2018

 

Resident Evil 2 Remake

Resident Evil 2
La mia sorpresa nel vedere Resident Evil 2 Remake è stata vedere la cura risposta da Capcom per renderlo più simile all’originale e, da quel che ho visto finora, ci sono riusciti in pieno e non solo: sembra addirittura un’esperienza più variegata e affascinante di quanto non fosse anni fa. Non vedo l’ora di averlo tra le mani.

Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077
Non posso negarlo, il trailer di Cyberpunk 2077 mi ha sorpreso positivamente, e non tanto per l’indubbia qualità di ciò che hanno mostrato, quanto semplicemente per averlo finalmente visto nella sua gloriosa veste retrofuturistica che amo tanto. Un titolo che promette veramente faville e sul quale ripongo tutta la mia completa fiducia.

Ghost of Tsushima (PS4)

Ghost of Tsushima
Il titolo di Sucker Punch mi ha lasciato a bocca aperta per la qualità degli ambienti e la teatralità degli scontri, e già promette di essere il miglior titolo sui Samurai di sempre. Un indubbio passo avanti per gli sviluppatori di InFamous, che già con Second Son hanno mostrato la loro abilità, visto e considerato che fu uno dei primi giochi per PS4.

Spider-Man

Spider-Man
Insomniac aveva già guadagnato punti col fantastico remake di Ratchet & Clank, ma con Spider-Man sembra mirare al meglio del meglio. Tutto quel che si è visto è spettacolare, e sono sicuro che sarà un titolo capace di settare nuovi standard per i videogame dedicati al mondo dei supereroi.

The Last of Us Part II (PS4)

The Last of Us 2
Il titolo di Naughty Dog è nella mia Top 5 per la sua abilità nel sorprendermi nonostante già avessi grandi aspettative. Sebbene sia sembrato tutto montato a dovere per impressionare il pubblico, sono consapevole che The Last of Us Part II sarà capace di essere ciò che si è visto e di più. D’altronde, è sempre quel che ha fatto Naughty Dog: alzare l’asticella qualitativa dei videogame.

FLOP E3 2018

 

Death Stranding (PS4)

Death Stranding E3 2018
Considero il titolo di Hideo Kojima come l’estro creativo del maestro, il voler per forza creare qualcosa di diverso dal solito, ma il punto è che sembra ci stia riuscendo: i trailer mostrati finora hanno confuso, ammaliato, sorpreso, e incuriosito. Death Stranding è nella mia flop questa volta semplicemente perché avrei voluto del gameplay, e ciò che si è visto sembra essere nemmeno l’1% di quel che sarà il prodotto finale. A meno che non sia un titolo per fattorini.

The Elder Scrolls VI

The Elder Scrolls 6
Cosa dire? Tutto bello e interessante, ma gli annunci devono essere accompagnati da un qualcosa di plausibile, e di The Elder Scrolls VI abbiamo avuto solo il titolo. E anni e anni di attesa, probabilmente. Preferisco di gran lunga chi annuncia i giochi seguiti da una finestra di lancio: di certo un titolo come quello Bethesda non ha bisogno di anni di hype per riscuotere il successo sperato. Forse hanno semplicemente riempito una conferenza non proprio brillante.

Fallout 76

Fallout 76
Non sono mai riuscito ad affezionarmi a Fallout, però conosco molte persone che hanno amato i capitoli precedenti. Ma se fosse solo una questione di gusti, non sarebbe finito nella mia lista dei flop: quello che mi ha deluso è il fatto che sarà completamente online, una prima volta per la serie di cui avrei fatto a meno.

Nintendo Direct

Nintendo Direct E3 2018
Grandi assenti durante il Nintendo Direct, che è stato la delusione dell’E3 per molti appassionati. Niente Metroid 4, poche novità, “solo” un ottimo Super Smash Bros e poco più. Deludente credo sia la parola adatta.

Final Fantasy VII Remake

Final Fantasy 7
Va bene il concentrarsi sull’imminente Kingdom Hearts III, ma ormai conosciamo Square Enix e credo a pochi vada a genio il fatto di vedere annunciati i titoli e poi perderne le tracce. Final Fantasy VII Remake è forse il gioco che aspetto di più in assoluto, visto che l’originale ha segnato per me l’inizio di un amore per il genere degli jrpg, e vedere il nulla cosmico riguardo il progetto mi ha deluso tantissimo.

Solitario e nostalgico, amante dei retrogame ma dall’animo cyberpunk. Per farla breve, il soulslike dei recensori.