Se la stagione 5 di Fortnite incontra il folklore giapponese

Nintendo Switch PC PlayStation 4 Speciali Xbox One

In questi giorni non si fa altro che parlare della nuova stagione di Fortnite, ed è inutile negare come il titolo Epic Games nel corso di quest’anno abbia completamente stravolto le carte in tavola. Per chi ancora non lo sapesse, la modalità Battle Royale è l’essenza dell’esperienza di gioco: sfruttando un’enorme mappa completamente esplorabile, 100 giocatori vengono letteralmente catapultati al suo interno. Inizialmente armati di piccone, dovranno essere bravi a raccogliere quanti più materiali possibili e trovare le migliori armi sparpagliate lungo tutta l’area di gioco. Una volta che ci si ritiene soddisfatti del loot ottenuto, si potrà andare a caccia dei nemici: l’obbiettivo sarà semplice, farli fuori tutti finchè non ne resterà soltanto uno.
In questo senso, Epic Games è stata sapiente nel saper rendere l’esperienza di gioco sempre viva e mai noiosa: infatti per evitare che un utente si nasconda per aspettare che gli avversari si eliminino tra di loro, ogni 4 minuti una tempesta è chiamata a ridurre le dimensioni della mappa di gioco, tale da rendere gli scontri sempre più ravvicinati.

Fortnite

Ma non c’è solo questo. Ogni tre mesi, lo sviluppatore pubblica una nuova stagione, che coincide con un considerevole numero di novità: ad esempio tutte le skin (gli abiti) e le esultanze della stagione precedente non potranno più essere acquistate, costringendo così il giocatore a compare quanta più roba possibile (qualora lo ritenga necessario) prima dello scadere della vecchia stagione. La quinta stagione, prevista proprio nella giornata di oggi, sembra essere pronta a rinnovare nuovamente l’esperienza di gioco in Fortnite.

Infatti, nel corso degli ultimi giorni si è fatto un gran parlare dell’enorme squarcio che si è aperto sul cielo, che ha permesso la caduta di due oggetti misteriosi: una carrozza tipica del selvaggio West e un’ancora di epoca vichinga. Tutto molto strano, fino all’immagine che Epic Games ha pubblicato sui propri canali social ufficiali, in cui ha fatto il suo esordio una maschera Kitsune. Per tutti coloro che non la conoscessero, la famosa maschera rappresenta quello che è considerato come il demone più furbo e pericoloso del sol levante, la volpe, temuta da tutti i giapponesi per via delle illusioni che riescono a far leva sulla mente umana, e che, come per magia, sarebbe abilissima nei viaggi nel tempo. Mostri e spiriti sono al centro di tutto ciò che può considerarsi folklore giapponese, secondo cui, ogni singolo oggetto o animale ha un’anima, e qualora l’uomo non rispettasse determinate regole, essi si manifesteranno, generando paura e scompiglio. Tuttavia, non tutti sono considerati malvagi, alcuni spesso sono innocui e non disturbano affatto.

Fortnite

Ritornando alla volpe Kitsune, cosa potrebbe significare in Fortnite? Quale sarà il suo scopo? Prima di rispondere a queste domande, facciamo un rapido excursus sul cosa rappresenta per il Giappone il tanto temuto animale. Nella mitologia nipponica tutti gli animali sono considerati degli esseri estremamente intelligenti, ed in cima ad essi sta proprio la volpe, abilissima nel trasformarsi in donne bellissime con la prerogativa di attirare a sé gli uomini ed ucciderli per acquisire la loro conoscenza e di conseguenza diventare sempre più intelligenti. Ma non solo, le volpi possono anche trasformarsi in altissimi alberi e, solamente in qualche raro caso, addirittura in una seconda luna. Secondo la leggenda, quando il demone volpe si trasforma ed assume le sembianze umane custodisce una sfera che prende il nome di Hashi No Tama (in italiano, “sfera della luce”). La sfera conserva metà del loro potere, e qualora ne siano private, il loro rango diminuisce e di conseguenza la loro influenza si affievolisce. Va detto che il termine “demone” (demone volpe in questo caso) è inteso come spirito e non come entità malvagia, come spesso erroneamente tendiamo a pensare noi in occidente, ma al contrario sta a significare che l’essere in questione ha raggiunto un tale ed elevato livello di conoscenza e illuminazione tale da trascendere dal mondo materiale e raggiungere la dimensione spirituale.

Fortnite

Detto questo, l’anzianità e la conoscenza del demone volpe è riconoscibile dalla coda, il suo unico elemento terreno. Queste creature riescono infatti ad averne fino a nove, in quel caso il colore del suo pelo muta fino a diventare completamente bianco o dorato, prendendo il nome di Kyuubi no Kitsune (Volpe a Nove Code). Dopo queste interessanti curiosità legale al folklore giapponese ed alla maschera kitsune, Epic Games ha finalmente reso disponibili tutte le novità legale alla quinta stagione, in questo nostro articolo trovate tutte le informazioni necessarie, e mi raccomando, aprite la finestra della vostra cameretta, magari uno squarcio nel cielo potrebbe apparire proprio sopra la vostra testa: in quel caso saprete chi cercare.

Classe 1984, il che mi rende automaticamente Steampunk. Cresciuto a compiti e Donkey Kong. Rispetto al passato non è cambiato molto, semplicemente adesso non faccio più i compiti.