PES 2019, la nostra analisi della demo provata su PlayStation 4

Anteprime PC PlayStation 4 Xbox One

Come accade ogni anno sul finire dell’estate, ci ritroviamo ancora una volta a discutere della nuova edizione di Pro Evolution Soccer, il gioco calcistico firmato Konami che con PES 2019 presenta numerosissime novità. Probabilmente la maggior parte di voi avrà storto più volte il naso nel corso degli ultimi mesi, a causa della mancanza delle coppe europee all’interno del gioco dopo ben dieci anni di onorata carriera. Se questi motivi potrebbero incidere sulla scelta di acquistare o meno il gioco, a noi di Kameleons.it non sembrano realmente sufficienti per giudicarlo in maniera negativa, specialmente dopo la prova della demo.

PES 2019

Già dal momento del suo lancio, siamo stati subito a conoscenza del fatto che questa versione demo avrebbe permesso ai giocatori di utilizzare ben 10 squadre di club e due Nazionali. Potrete dunque scendere in campo al Camp Nou di Barcellona o nella suggestiva tana dello Schalke 04, la VELTINS-Arena, potendo vestire i panni di Barcellona, Liverpool, Inter, Milan, Monaco, San Paolo, Flamengo, Palmeiras, Colo Colo, ed infine Francia e Argentina.

PES 2019

La demo offre ai giocatori la possibilità di provare tre differenti modalità, sia online che offline, allargando esponenzialmente l’esperienza di gioco. È quindi possibile giocare le comuni sfide di esibizione 1vs1, sfidare gli altri utenti con degli incontri amichevoli online, ed infine una modalità co-op 3vs3 che può essere giocata sia in locale che online. Un’ampia varietà dunque, che permette a tutti di poter provare con mano il gioco nel miglior modo possibile, in alcune delle sue principali sfaccettature.

Quel che risalta subito all’occhio non appena si dà inizio al match, è la grande cura messa in atto per i miglioramenti della fisica e dei movimenti dei calciatori, che dopo un’iniziale sensazione di pesantezza, lasciano spazio ad un’appagante realismo. I giocatori si muovono davvero in maniera fluente sul terreno di gioco, non mostrando eccessive debolezze. Le uniche note stonate possono essere evidenziate in merito alla fisica del pallone che non è sembrata sempre molto precisa, specialmente per quanto riguarda i lanci lunghi o filtranti.

PES 2019

Il comparto grafico è come sempre in splendida forma, lasciando davvero a bocca aperta sia per quanto riguarda i volti dei giocatori, sia per quanto riguarda gli spalti ed il pubblico. Un colpo d’occhio iniziale è fin da subito evidente anche per quanto riguarda il manto erboso del rettangolo verde, che già dal primo sguardo lascia esterrefatti per la cura nei particolari ed i dettagli dei fili d’erba. Davvero ben curate le animazioni in occasioni dei gol, che vi strapperanno più di un sorriso nel caso di esultanze particolari e stravaganti, spesso con un’interazione diretta del pubblico.

Quel che dunque appare da questa nuova versione di PES 2019, è la grande cura messa in atto da Konami per quanto riguarda il gameplay all’interno sul terreno di gioco, puntando in maniera più che evidente a diventare il vero simulatore calcistico di riferimento in campo videoludico. Se per alcuni utenti il gap con FIFA era ancora ben lontano dall’essere colmato fino allo scorso anno, quel che è invece emerso dalla nostra prova mette in luce tutto il contrario. Konami ha mostrato un gioco in splendida forma e pronto a dare battaglia serrata nell’eterna sfida con il concorrente di casa EA Sports.

PES 2019

In conclusione, la nostra prova della demo giocata tramite console PlayStation 4, ha messo in luce come PES 2019 sembri essere a tutti gli effetti un gioco che vale la pena giocare. Se l’assenza delle competizioni continentali più importanti come la Champions League e l’Europa League hanno fatto inevitabilmente perdere un certo fascino e appeal al prodotto, Konami ha immediatamente cercato di differenziare la sua offerta, assicurandosi un numero davvero grande di campionati in esclusiva:

PES 2019

Saranno infatti ben nove i campionati completamente licenziati in esclusiva, allargando così in maniera davvero decisa le opzioni e le carriere da poter affrontare durante la vostra esperienza.

PES 2019 è atteso in uscita il prossimo 30 agosto su PlayStation 4, Xbox One e PC. Per chi lo volesse, è disponibile in pre-order tramite Gamestop un’esclusiva versione speciale dedicata all’Inter, imperdibile per tutti i tifosi nerazzurri. Se siete curiosi anche voi di provare il gioco, correte a scaricare la versione dimostrativa e diteci la vostra su Kameleons.it.

Un mix insensato di polemica, passione e tanta voglia di sognare con le mani sul joypad. Dal buon cuore, ma con una penna fin troppo lunatica. Amante di RPG, Platform e giochi sportivi.