Microsoft Annuncia il DirectX Raytracing, una promettente innovazione grafica

In Evidenza News

In occasione della Game Developers Conference, Microsoft ha annunciato il DirectX Raytracing, o DXR. È praticamente il primo passo verso il Raytracing utilizzato nei giochi per il mercato di massa.

La tecnologia, che sarà inclusa nelle nuove API DirectX 12, è stata sviluppata in collaborazione con NVIDIA e promette di fare passi oltre quel che è attualmente possibile con la grafica 3D di oggi, la rasterizzazione.

Secondo Microsoft, questa tecnologia farà fare il salto tra le tecnologie attuali di rasterizzazione, agli effetti di vero 3D di domani.

Ovviamente, anche se le promesse sono importanti, il processo di adattamento sarà graduale. Per ora, il DXR aiuterà nella tecnologia attuale dei riflessi, e per esser più precisi genererà dati relativi agli oggetti che non sono visibili su schermo. Ne risulteranno miglioramenti visivi che potranno non essere rivoluzionari ma sicuramente benvenuti.

Nei prossimi anni. Microsoft si aspetta di vedere il Raytracing usato per tutte quelle tecniche che non possono essere raggiunte dalla rasterizzazione, come la vera illuminazione globale. Eventualmente, l’obiettivo è quello di sostituire interamente la rasterizzazione, ma sicuramente per ciò servirà ancora molto tempo.

Microsoft ha lavorato molto da vicino con gli sviluppatori e tra gli studi che integreranno il DXR nei loro engine c’è EA con il suo Frostbite ed il progetto “Seed”, Epic Games con l’Unreal Engine, Futuremark con il 3DMark, la tecnologia Unity, Remedy Entertainment con il suo motore grafico Northlight e altri che verranno annunciati presto.

Di seguito potete dare un occhiata a qualche esempio.

Fonte: Dualshockers

Solitario e nostalgico, amante dei retrogame ma dall’animo cyberpunk. Per farla breve, il soulslike dei recensori.